Percorso: News
Italiano
domenica, 18. novembre 2018
29.10.2018 08:23 Età: 20 Giorni

Best in Show 2018

Categoria: Eventi

 

M.Falco del Belagaio

M.Quasar della Leia

Sabato 27 ottobre, presso Fieracavalli di Verona, si è svolto l'atto conclusivo dell'Edizione 2018 del Campionato Nazionale di Morfologia, la designazione del Best in Show e della Riserva.

Quest'anno 8 soggetti si sono contesi l'ambito titolo mediante una sfilata nel Ring A del nostro Padiglione, di fronte ad un numeroso pubblico e alle massime autorità del mondo allevatoriale italiano. I soggetti, inutile dirlo, erano tutti molto belli e rappresentativi delle diverse anime e potenzialità del maremmano: dai giovani stalloncini di due anni, alle fattrici, al puledrino di un anno (tra l'altro, uno dei più educati in campo, complimenti al proprietario!).

I giudici Ugo Marcocci e Paolo Rizzi hanno esaminato i soggetti tutti assieme in sfilata; li hanno poi invitati uno ad uno a compiere una diagonale al trotto. Ricordiamo i nomi dei cavalli presenti: M.Quasar della Leia, M.Bambola del Belagaio, M.Bellezza, M.Florindo, M.Foriero delle Selvacce, M.Falco del Belagaio, M.Era del Belagaio, M.Ganzo del Pietriccio Rosso. La scelta è stata difficile, ma alla fine un nome deve esserci, ed è stato quello di M.Falco del Belagaio, maschio del 2016 da M.Olivastro del Belagaio e M.Ucraina del Belagaio. Un soggetto quindi allevato, come il padre e la madre, dal MIPAAF di Follonica, che si è dimostrato ancora una volta una delle realtà più attive e vincenti dell'allevamento del maremmano. Falco parteciperà al testaggio 2019, avrà quindi modo di confermare le qualità mostrate a Verona. Il Comandante Giovanni Quilghini ha reso onore al suo giovane soggetto ricevendo la coppa dalle mani dei giudici.

Riserva Best in Show una magnifica fattrice, M.Quasar della Leia, imponente e tipica, vanto dell'allevamento della Leia della famiglia Ascenzi e dell'emozionata proprietaria Monica Gasperini.

Rizzi e Marcocci,  premiando due soggetti di qualità e dal potente "impatto visivo" hanno unito storia e futuro del cavallo maremmano, una fattrice ed un puledro come suggello di tradizione e propensione al futuro.

Raccogliamo la suggestione di questa scelta e ci complimentiamo con tutti i presenti; l'appuntamento è all'edizione del prossimo anno.


 

PEC: anam@pec.anamcavallomaremmano.com