Percorso: News
Italiano
venerdì, 23. giugno 2017
25.03.2017 07:32 Età: 90 Giorni

Performance Test Maschi, riflessioni e ringraziamenti

Categoria: Eventi

 

Il Presidente Ilaria Aldi ringrazia il nostro ospite, Dr.Mencarelli

Si è conclusa l’esperienza del Testaggio Breve, una nuova formula approvata in via eccezionale ed irripetibile dalla Commissione Tecnica Centrale per la designazione dei nuovi stalloni maremmani, puledri nati nel 2013.

Le novità sono state numerose, dal periodo di sosta estremamente ridotto, 3 giorni invece di 70, all’utilizzo come cavalieri dei proprietari o addestratori da questi incaricati, alla prova di campagna.

Insomma, tanti spunti sui quali riflettere per il futuro, nel tentativo di trovare la formula migliore, che soddisfi le esigenze e le aspettative di tutti.

Anzitutto registriamo con piacere il generale gradimento degli allevatori ed anche del pubblico, che ha potuto assistere alle varie prove. Ciò è stato reso possibile dal cambio di sede, dalle scuderie militari del Ce.Mi.Vet. all’incantevole azienda delle Sementarecce. Il luogo, ricco di fascino e di strutture adeguate e funzionali, ci è stato messo a disposizione dal Dr.Mencarelli, che ringraziamo non solo per questa ulteriore prova di cortesia, ma anche per tutti gli anni di vicinanza e interesse verso le attività dell’ANAM . Grazie veramente di cuore, a nome di tutta l’Associazione e in particolar modo della Direttrice Paola Tonelli e del Presidente Ilaria Aldi.

Vogliamo inoltre ringraziare gli allevatori che si sono presi l’impegno personale ed economico di preparare i loro cavalli, portarli avanti e presentarli al testaggio. Senza il loro entusiasmo, senza la passione ed il sacrificio nulla potrebbe essere fatto. In tempi così difficili, quest’atteggiamento positivo e anche di fiducia verso il sistema allevatoriale è particolarmente meritorio.

Tornando ai protagonisti, i cavalli, hanno tutti dimostrato un buon livello qualitativo. La formula del PT, così concentrata nel tempo, ha ovviamente messo in luce differenze anche importanti nel livello di preparazione che in un soggiorno lungo si sarebbero potute appianare. D’altra parte, l’utilizzo del consueto cavaliere ha evitato stress ai cavalli, che hanno potuto mostrare quanto appreso sinora, le loro doti caratteriali e di disponibilità al lavoro, senza doversi abituare ad altre mani.

Dopo la valutazione morfologica, si sono svolte le prove di obbedienza ed andature, nelle quali i soggetti hanno mostrato il grado di serenità e di risposta agli aiuti, oltre ovviamente alla elasticità ed armonia dei movimenti.

Un agevole percorso di salto ostacoli ha permesso di valutarne la predisposizione a questa disciplina e, più in generale, la capacità atletica. Facciamo notare che questa è stata l’unica prova affrontata anche con cavalieri incaricati dall’ANAM, dopo un primo percorso con i cavalieri-proprietari. Riteniamo infatti che sia fondamentale mantenere anche un giudizio esterno e professionale.

Altra novità di questa edizione è stato il percorso di campagna, ritenuto idoneo a verificare la propensione dei giovani stalloni a questo tipo di impegno. Per un cavallo di razza maremmana si presuppone importante l’utilizzo, nel corso della sua carriera, in attività sportive di campagna o nel trekking o, in generale, nel lavoro fuori dai recinti. Ci sembra che l’esperimento sia riuscito e che sia stato un momento spettacolare molto gradito.

Fatte le schede di valutazione in ogni prova, come al solito tocca ora al Centro di Studio del Cavallo Sportivo dell’Università di Perugia procedere con l’elaborazione delle stesse, fino ad ottenere la classifica che ci dirà quali tra i 10 puledri presenti saranno approvati per la monta.

Purtroppo, questa procedura ha impedito lo svolgimento della Cerimonia conclusiva con la designazione dei nuovi stalloni; ci vorrà circa qualche settimana per conoscere l’esito finale, ma sapremo trovare il modo migliore per festeggiare i soggetti approvati.

L’appuntamento quindi è tra poche settimane per la classifica; nell’attesa ancora un grazie a tutti coloro che si sono impegnati per la riuscita dell'evento ed i nostri complimenti ai proprietari per le ottime condizioni fisiche ed alto grado di preparazione dei soggetti presentati.


 

PEC: anam@pec.anamcavallomaremmano.com