Percorso: L'ANAM / Il Libro Genealogico
Italiano
venerdì, 24. maggio 2024

Il Libro Genealogico

Nel 1991 il Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste ha affidato all'A.N.A.M. la gestione del Libro Genealogico del cavallo Maremmano.
Il primo Regolamento di Libro Genealogico venne emanato dal Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste con DM 21.07.90, da allora ha subito diverse modifiche fino all'emanazione dell'attuale Disciplinare del Programma Genetico (Ministero per le Politiche Agricole, n.0670436 del 21.12.2021). La gestione del Programma Genetico avviene sotto la sorveglianza del Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

Gli organi principali di cui l'Associazione si serve per attuare il proprio schema di selezione sono:

L'Ufficio Centrale

L'ufficio centrale (U.C.) provvede:

- alla registrazione dei dati anagrafici di ogni cavallo appartenente alla razza Maremmana (nome, genitori, sesso, data di nascita, allevamento di nascita, dati segnaletici, passaggi di proprietà); per fare questo si serve di un supporto informatico al quale corrisponde sempre un archivio cartaceo;

- alla gestione dei dati del cavallo in Banca Dati Nazionale (BDN);

- alla gestione e aggiornamento del sito web e della Banca Dati online;

- alla registrazione dei dati valutativi della fattrice o dello stallone (scheda di valutazione morfologica lineare);

- alla conservazione dell'archivio storico dal 1980 ad oggi comprendente i dati anagrafici e valutativi dei cavalli Maremmani (tutto su supporto informatico);

- alla gestione delle attività di rassegna e delle mostre zootecniche;

- alla gestione delle prove di preselezione per il Performance test degli stalloncini, delle prove di Valutazione Genetica in Stazione degli stalloni e delle fattrici;

- alla divulgazione degli Indici Genetici e di tutti gli altri strumenti scientifici messi a disposizione degli allevatori grazie alla collaborazione con il Centro di Ricerca sul Cavallo Sportivo dell'Università di Perugia.

Commissione tecnica centrale
La Commissione Tecnica Centrale (C.T.C.) è il massimo organo tecnico dell'Associazione avente lo scopo di studiare e determinare i criteri e gli indirizzi per il miglioramento della razza Maremmana. Il mandato della C.T.C. ha durata triennale. Essa è composta dal Presidente dell'Associazione, da due rappresentanti del MASAF ed uno del Ministero della Sanità, da tre rappresentanti degli Allevatori, da 2 funzionari tecnici esperti in ippicoltura, rappresentanti degli Assessorati delle Regioni nelle quali la razza abbia maggiore consistenza di soggetti iscritti al libro genealogico, un esperto di zootecnia nominato dal MASAF su proposta dell’ANAM ed Il coordinatore nazionale degli esperti. Negli ultimi anni la C.T.C. ha svolto un importantissimo lavoro di revisione complessiva del Disciplinare di Libro Genealogico e del Programma Genetico, le cui modifiche sono state approvate dal Ministero. Inoltre ha introdotto innovativi strumenti di selezione come il Performance test e gli Indici Genetici.

Corpo nazionale degli esperti
l Corpo degli esperti è formato dagli Ispettori di razza, dagli Esperti di razza, dagli Allievi esperti di razza. L'Associazione cura la formazione, il tirocinio e l'aggiornamento dei membri del Corpo. Gli Ispettori e gli Esperti di Razza sono tecnici incaricati dall'Ufficio Centrale dell'Associazione per effettuare i lavori di rassegna al fine di iscrivere i soggetti Maremmani al Libro Genealogico e per la valutazione morfologica dei soggetti presentati nelle mostre o nei concorsi ufficialmente riconosciuti dal L.G.

 

PEC: anam@pec.anamcavallomaremmano.com